Connessioni 1 – 5

1 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Amata ancora non è tempo della comprensione aperta e totale , non è quella la dimensione in cui fare l'esperienza della visione totale , ancora il vostro corpo non supporta la dimensione delle informazioni , c'è così tanto di più e quindi per chi scorge questa vastità c'è grande traballamento di concetti e indicazioni dove tutto sembra il contrario di tutto e dove l'incoerenza è la più grande coerenza , quello che possiamo dirti anche se già sai è che quel desiderio di abbandonarti è vivo in te e per istanti riesci a sentirlo ma per quanto lo trattieni in te ?
Osservati quanto galleggi nel mare riesci a distenderti, riesci ad abbandonarti ? E per quanto ?
Quella sensazione quanto la porti in con te nella tua giornata ? Quell'annullamento che ti da l'acqua quanto lo riproduci nella giornata ?

Resta in quello stato il più possibile , anche se arrivano le onde se resti in quel modo galleggerai e non potrai affondare , la tua natura non te lo consente tuttavia se ti dimeni annasperai, e sai già cosa accade.

Gli strumenti ce li hai per andare oltre alle onde e danzare con loro . Non ti serve neanche cavalcare le onde per la tua natura serve il lasciarsi trasportare che bada bene non è essere in balia del mare ma bensì consegnarsi a lui . Eppure il consegnarsi è quello che più senti di voler fare ma non puoi consegnarti a nessuno di umano ci si consegna a chi non può in nessun modo travolgerti, se vedi le onde alte ti pensi fuori a temi ad entrare in acqua ed è prorpio questo sentirsi fuori che genera l'illusione e la paura tu sei sempre in acqua e sei sia l'onda che lo scoglio su cui l'onda si infrange e se scorgi questo dentro di te vedrai come i tuoi scogli siano lì per te gli scogli hanno diverse funzioni ma dipende sempre da te quale attribuirgli.

È un punto di ristoro ? È una barriera di protezione ? È l'appoggio dei gabbiani ? È dove attraccare ? È un trampolino x immergersi ? Cosa vuoi che siano gli scogli ? E gli scogli sono a riva non dimenticarlo mai nel mare aperto sono sommersi e hanno la stessa funzione solo non li vedi gli scogli che vedi sono a riva scopri cosa vuol dire che i tuoi scogli sono a riva ... insegni la perfezione del corpo e dunque lascia il mare insinuarsi in te, riconsci che tu stessa sei mare e riproduci più che puoi quella sensazione che vivi quando in acqua galleggi a "morto" anche se così non è in quanto nel galleggiare così c'è morbidezza e nel meccanismo "morto" c'è rigidità del corpo.
Scrivilo a mano tutto quello che non ti piace e poi brucialo durante la giornata scrivi e alla sera lo bruci prima di andare a dormire e così fai di giorno prendi nota e scrivi tutto quello che non ti piace per poi bruciarlo prima di dormire e scopri cosa accade. . nella seconda settimana dopo aver scritto quello che non ti piace aggiungi perché non ti piace e poi bruci alla sera , terza settimana dopo aver scritto quello che non ti piace, il perché, scrivi " e così sia " e bruci .

2 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Le informazioni in arrivo servono per guidarti nel vedere di più. La materia ha una consistenza lenta e quanto più velocizzi la frequenza di trasmissione quanto più la materia verrà trascinata è come trainare non puoi dare un colpo e fermarti , quando trovi l'andatura tutto si mette in moto e fluisce regolarmente e allora non ci sarà neanche più la percezione dello sforzo ma finché non allinei un moto costante ad ogni ripartenza lo sforzo sembrerà maggiore e lo è in qunto dato dalle informazioni acquisite nelle esperienze . Lo studio della fisica serve a questo per scoprire come tutto sia perfettamente in sintonia col prima e col dopo .

Da qui la percezione è completamente diversa e i parametri sono differenti eppure è facile comprendervi esattamente come una madre che sorride nel guardare il proprio bimbo che giocando simula di piangere o di soffrire e senza intervenire nel suo gioco lo lascia divertirsi, quindi quando volete smettere di soffrire è sufficiente che smettete di giocare e allora si scoprirete la libertà , un libertà senza confini e che non si avvicina minimamente a quella che viene definita da cliché . La libertà non una condizione fisica la libertà è uno stato di presenza e visione e quanto più vedi più la tua libertà cresce dentro e fuori di ognuno di voi.

Quando fissi un pensiero non sei tu che lo fai è già presente se diventi ricettivo saprai sempre cosa o non cosa puoi davvero pensi che dipenda da te ?
Essere in ricezione vuol dire seguire il flusso cosmico in azione ogni pensiero apre una possibilità che già esiste per entrarci devi affidarti alla sensazione di galleggiamento niente è più reale di quella sensazione ma avete così tanta paura dell'abbandono poiché è l'unica via dell'essere presenti resta nella sensazione di galleggiamento e tutto arriverà poiché tutto è già nell'acqua in te .

Non serve sforzarsi lasci anche sia tutto è già li per voi . La materia non è più densa o difficile del pensiero è solo visibile ed è per questo che appare densa quado vedrai i pensieri anch'essi saranno densi e per vedere i pensieri serve solo stare in te e nel galleggiamento. Dunque è semplice ma non facile per voi che vedete con gli occhi e decretate vero ciò che vedete.

Come può non essere vero ciò che vedrete ? Nulla è vero o falso resta sulle sensazioni che muovono il tuo sentire se permane il galleggiamento è vero se produce vortice è vero ma ti risucchia e dunque il galleggiamento diventa la prima chiave per entrare nell'essere. Per questo l'abbandono è una grande esperienza piochè se nell'abbandono sperimenti l'abbandonarsi scoprirai che non ha nulla a che vedere con il sentirsi soli o l'essere soli, non sarete mai e dico mai soli l'intero universo è con voi dentro di voi. E quando ci sarà il ricevere questo i limiti svaniranno così come la luce dissolve il buio. Al termine dell'esercizio precedente lo rifarai uguale scrivendo ciò che ti piace.

3 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Amata, ogni volta che l'umano dubita è solo per nostalgia tra ciò che ricorda essere vero e ciò che ha davanti a se. In nessun caso si dubita per paura , il dubbio porta ad ascoltare altre parti di voi stessi e comunque non ferma ma bensì vi permette di ricordare meglio cosa e dove state andando. Ma capite che mai e poi mai e i nessun caso c'è qualcuno o qualcosa che ce l'ha con voi , nessuno vuole ferire nessuno e ognuno di voi è collegato alla matrice un pò come la luce è collegata al sole e anche se proviene da una lampadina che è ugualmente in risonanza con il sole e dunque non serve stare li a precisare se è naturale o artificiale , è luce !

Ogni cosa vibra differentemente e di conseguenza appare diverso ma è solo l'effetto percepito che si plasma alla vibrazione poiché la natura è identica in ogni forma e tornando al sole il sole è il sole tu puoi inscatolarlo , rifletterlo, bruciarti, amarlo e di conseguenza lo puoi percepire distante, tiepido, caldo, potente, maestoso, crudele , dispenser di vita , vita , ... ma sono sole percezioni della vostra dimensione niente di più il sole è il sole e anche lui non sceglie è solo parte di una galassia all'interno di un'altra galassia e non sorge mai anche se per la dimensione terrestre sorgerà sempre ad est e tramonterà ad ovest ed è così certo ciò che ci si può credere. E dunque dal galleggiamento al sole ed ecco perché le antiche civiltà adoravano il grande mistero del sole che misterioso non è .
Dove guardi la tua vita ? Cosa vedi nel sole ? Qualunque cosa vedi sappi che ce ne ancora non fermatevi a definire e credere che quello è vero tutto contemporaneamente è vero comunque.

Più vedrete il grande più non saprete cosa fare poiché comprenderete che tutto già c'è al di là di voi e dunque cosa fare ? Fare è solo un concetto terrestre per sentirvi in attività partecipante e anche questo è un livello percettivo niente di più. Quindi è vero ? Certo che si nel vostro piano è il fare che vi fa sentire parte attiva, ma intorno a voi ci sono frequenze che vi stimolano guidate dall'evoluzione , che producono costantemente evoluzione in ogni dove al di là di ciò che puoi percepire tutto evolve sempre ed inesorabilmente. Questa se vuoi può essere l'unica garanzia universale. Le forze che vi sostengono sono parte integrante del processo evolutivo e in tutte le forme partecipano a ciò come del reato ognuno di voi .

Cosa vedi nel sole ? Cosa vedi nello scoglio ? Cosa vedi ?
Quando ti fermi davanti a qualcosa chiediti cosa vedo ?

4 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Il movimento della vita ascende nelle cellule primarie dove tutto è, noi si può fermare la vita , la vita scorre ovunque in ogni sua forma ed in ogni forma, respirala più volte nel giorno respira la vita sentendola percorrere ogni tua cellula poiché così è ad ogni respiro.
Impara a sentire le tue cellule, dire ascolta il tuo corpo è ampio prendi ogni giorno una parte di esso e falla respirare, portala con te nella tua presenza, il tuo corpo di segue ovunque tu vada inizia a sceglierlo come compagno di viaggio perché ne sei pienamente in lui.

Il corpo umano è un estensione fisica di una forma di vita intelligente a tuo servizio e quindi farà tutto ciò che gli ordini senza obiettare , è al tuo servizio ma non è un entità a parte è uno strumento per questo piano terreno .
Gli organi di senso sono preposti per farti muovere in questa dimensione e sono per questa dimensione quindi se non consideri che le informazioni che ti arrivano da loro riguardano solo questo dimensione ed è per questo che non può essere la realtà ciò che vedi ma solo un frammento di essa, così per ciò che senti, gusti, tocchi e annusi , tutto è relativo alla dimensione terrena terrestre, ma in te ci sono i sensi cosmici a cui puoi accedere per ricevere una gamma di informazioni non recepibili organicamente dagli organi di senso, ma che sono in grado di farsi attraversare dandotene l'esperienza.
Utilizzare i sensi cosmici attiva ghiandole, e sistemi biologici dormienti.

Non è dubitare di ciò che vedi / senti / tocchi ... ma bensì è sapere che hai la possibilità di far scorrere in te gamme di informazioni diverse con scopi diversi per ampliare la tua presenza e attivare il tuo corpo fisico verso dimensioni insospettabili e non registrabili con i sensi organici di base.
Registrerai anche l'esperienza che tutto il sistema percepisce in modo insolito (per ora) ciò che è definito dolore, ansia e paura e solo quando farai l'esperienza fisica dei sensi cosmici tutto ciò non apparterà più al tuo quotidiano.

Ti muoverai vedendo con gli occhi fisici e con gli occhi cosmici e così per tutti i sensi fino ad arrivare al senso del cuore cosmico che è l'ottavo senso cosmico.

Prendendo in considerazione gli 8 sensi organici :

1 senso della vista
2 senso del gusto
3 senso dell'olfatto
4 senso del tatto
5 senso del udito
6 senso dell'intuito
7 senso dell'intelletto
8 senso del cuore

1 senso della vista cosmico
2 senso del gusto cosmico
3 senso dell'olfatto cosmico
4 senso del tatto cosmico
5 senso del udito cosmico
6 senso dell'intuito cosmico
7 senso dell'intelletto cosmico
8 senso del cuore cosmico

inizia a sentire che possono scorrere in te attraverso il corpo organico , ricordali nella giornata e ogni tanto respirali, invocali, sperimentali.

5 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Il passaggio all'azione non è determinato dalla volontà di fare , bensì dalla pace della visione più grande, e quanto più lottate per fare quanto più mantenete la resistenza al fluire le cellule primarie sanno quando è ora di agire e quando è ora di incamerare per poi agire , non dipende da voi.
Voi avete già compiuto la vostra scelta primaria nascendo ora è la spinta evolutiva in voi che vi anima e vi guida, non c'è errore mai !
State vedendo ? Cosa vedete ? Ricordate c'è molto di più dietro ad un albero che sembra lì fermo ad adempiere la sua funzione ma non è così , gli alberi sono antenne che formano una rete di connessione di informazioni che si propaga nei fili d'erba, nella terra e nell'aria.
Guardateli vedendo la rete che producono e saprete.
Ogni forma presente sul pianeta è parte di un insieme maggiore che genera e dona informazioni a chi le sa scorgere .
Vibrazione è solo vibrazione infinita della vita stessa che si manifesta .
E tutto ciò ha uno scopo che non dipende dalla vostra volontà in quanto la volontà è di questo piano per questo piano e non ha nulla a che vedere con lo scopo primario. Smettete di desiderare poiché i vostri desideri sono relativi anch'essi a questo piano per questo piano di esistenza e si avverano solo quelli che hanno risonanza con lo scopo primario , se non sono dello scopo primario potrete fare tutto quello che volete ma non si manifesteranno, mentre tanto più siete nel galleggiamento saprete , sentirete quando un vostro desiderio arriva da un altro piano di voi e per tanto si manifesterà.

Ecco il motivo perché per voi è più facile scorgere informazioni per altre persone più che per voi , voi per voi siete oscurati dai vostri desideri del piano e quando fate per gli altri diventa più semplice il restare in ascolto. Mai in nessuno modo e circostanza aiutate gli altri , voi non fate nulla per nessuno e nemmeno per voi stessi voi fate solo ciò che è poiché siete a servizio dell'universo e non ne potete fare ameno.
Qui non c'è scelta ! Siete servitori a servizio e quanto più iniziate a cantare e gioire del vostro ruolo più aprirete i sensi cosmici che vi informeranno ad ogni passo ...
Non avete idee, non create nulla, non siete voi ma ognuno di voi è parte di una rete come gli alberi e tutto e tutti sono collegati, non è una vostra idea che vi viene in mente , la mente non esiste , non ci sono menti brillanti o menti chiuse è solo una percezione siete tutti molto di più di ciò siete rete di connessione avanzata con uno scopo.
Non siete nemmeno schiavi in quanto avete scelto di partecipare come ogni forma esistente su questo piano. Iniziate a sentirvi servitori a servizio e vedete che effetto fà.

Ogni connessione è solo una trascrizione , la punteggiatura è relativa.

Beatrice