Connessioni 11 – 15

11 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Certo che vivere chi sei, essere chi sei è lo scopo primario poiché non vi è nulla che ti garantisca maggior risultato e per fare ciò bisogna essere in ascolto e una volta ascoltato è il consegnarsi in tanti ascoltano anche il proprio sentire interno e quindi sentono ma se ascoltassero non ci sarebbero quesiti in sospeso e quando non ascoltiamo pur sentendo c'è ancora un non volersi a consegnare in una visione di unione del tutto non state ascoltando qualcuno di esterno a voi ma sembra che così lo consideriate sennò dal sentire passereste all'ascolto e di conseguenza al consegnarsi.

consegnarsi a voi stessi vi regalerà sogni mai sognati, vi regalerà il vivere chi già siete , vi regalerà input di fiducia, fiducia in voi come parte di unione allora ciò che divide non unisce e se voi dividete non potrete vivere nell'essere che già siete, semplice no?
Consegnarsi vuol solo dire , sentire, sapere che siete tutto ciò,sentire / ascoltare - sentire / sapere ci sono piccole differenze ma queste differenze invertono completamente la visione gli umani sentono ma non ascoltano , sentono ma non sanno di sapere , sentono poiché sanno , sentono poiché ascoltano , e dunque il processo è semplicemente in corso e l'atto di credere in ciò che si sente, e ascolta diventa il sapere e quando vivi il sapere tutto fluisce nell'unione poiché il sapere è cosmico, ed è per questo che i sensi cosmici sono la rilevanza che permette di ascoltare e consegnarsi giacché il consegnarsi è la meta di ognuno.
E' il bimbo che in braccio alla mamma sa che troverà il nutrimento che gli serve, è il galleggiamento , è pace di sapere, e allora gli occhi parleranno , la mente vibrerà veloce e i pensieri saranno leggibili, udibili in modo naturale.

La meta non è un arrivo è anch'essa un passaggio di transito come in un paesaggio collinare che ad ogni svolta si apre una nuova vallata e così a perdita d'occhio, e quando l'umano vivrà l'essere ciò che è , i sensi cosmici saranno i soli che utilizzerà insieme a quelli organici per scoprire territori inesplorati , territori che a oggi tempo terrestre non sono né pensabili , né immaginabili. ma che verranno per processo evolutivo naturale , non potete fermare l'evoluzione così come non potete domare il mare , con i sensi cosmici potrete solo amarla e riconoscerla in ogni dove, così come riconoscete voi stessi ovunque.

12 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

L'andamento energetico è come il flusso delle maree a tratti è in onda e poi c'è il ritirarsi delle acque .non è quiete o mancanza di forza sono transiti necessari di flusso. osservateli come il processo naturale più vi soffermate su un aspetto più lo prolungate e lo richiamate e comunque al di là di voi la marea ha il suo movimento e dinnanzi a questo voi non potete nulla.
Così sono anche le idee che percepite vostre sono flussi elettromagnetici che vibrano nell'aria che respirate , la marea non è solo del mare tutto il sistema cosmico sottostà a questi flussi il mare dell'aria , il mare d'acqua, il mare dei pensieri, il mare elettrico e dunque ci sono più e più correnti energetiche che confluiscono ed interagiscono a livello cosmico con impatto su il vostro sistema biologico che è anch'esso parte .

Anche qui il galleggiamento è la migliore delle azioni che potete utilizzare poiché vi permette di percepire il flusso cosmico , il consegnarsi il procedere rapidi trasportati come una foglia dal vento .
Utilizzate i sensi cosmici , percepite le molteplici correnti e flussi che vi attorniano e consegnatevi ad esse seppur nella presenza della visione grande.
Nel piano fisico non c'è motivo di lottare e il lottare è solo il risultato dell'attaccamento e quanto più permettete al cosmo di condurvi quanto più tutto fluirà soavemente come in una danza voi siete il ballerino che segue il ritmo , che interpreta la musica e crea coreografie ma la musica / ritmo arriva dal cosmo e dunque lasciatevi guidare da esso.

La foglia non si domanda dove andrà finire quando il vento si placherà , la foglia sà che raggiungerà un posto perfetto per lei . così ogni volta che ricercate garanzie, sicurezza per muoversi state pestando i piedi del vostro ballerino .
Galleggiamento , fluire, percepire i flussi ritorno a voi, consegnarsi sono ottimi sistemi per divertirsi con il cosmo . in ogni istante una danza parte o prosegue nella melodia e come una musica ci sono temi che ricorrono , temi vivaci e temi lenti e tutto ciò rende piena la sinfonia , milioni di note e servono tutte voi che siete una nota, una melodia, un ritmo ne fate semplicemente parte.

13 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Ogni passo è un procedere inesorabilmente verso l'unica meta comune a tutti voi.
Nessuno si è smarrito o è su una strada che non è perfettamente allineata col cosmo intero.
Non ci sono passi falsi ci sono passi che procedono , e dunque se inizierete a vedere umani in avanzamento la visione si amplificherà , nessuno essere esistente è "a parte" nessuno di voi è così speciale da essere diverso , ognuno ha il suo percorso di vita certo ma quel percorso è intrecciato matematicamente al cosmo con una sua funzione che non c'è linguaggio per esporlo e tornando all'esempio sarebbe come per voi spiegare a una formica cos'è l'amore. e dunque non posso enunciare termini per farvi comprendere seppur una volta che utilizzerete il senso cosmico del silenzio saprete e non vi servirà spiegarlo a nessuno poiché quando si entra nella visione la vibrazione interna cellulare si modifica istantaneamente e questo accade ogni qualvolta che vi aprite verso l'unità.

La percezione ridotta agli organi fisici riduce anche l'afflusso cosmico sono principi fisici come i vasi comunicanti tutto si livella perfettamente, il flusso dell'intelligenza è per ognuno di voi , penetra in voi goccia dopo goccia finché non ne sarete colmi da traboccare per riversarvi e livellare il processo, vi riempirete anche a vicenda come i vasi comunicanti .
Soffermatevi su ciò che vi espande e questo apporterà maggior flusso comico nelle vostre cellule , iniziate a riconoscere che nello stesso tempo che trasbordate e nutrite altri vasi così allargate la vostra dimensione in ricezione e quindi nutrite nutrendovi esattamente come il cosmo esiste attraverso di voi , tutto il percepibile è nel " e viceversa" , tutto esiste e , viceversa.
Quanto più il galleggiamento sensoriale vi abita tanto più tale processo cosmico sarà facile da riscontrare in ogni azione.

Lasciate fluire l'amore di scoprire quali meraviglie ci sono in serbo x voi , più siete connessi all'unità più sarà chiaro, più sarò chiaro e più smetterete di desiderare poiché sarete nel sapere che ciò che arriverà sarà di gran lunga "migliore" utilizzando il vostro gergo. desiderare non aiuta minimamente ogni desiderio è piccolo e riguarda il mondo percepito dai sensi organici . utilizzate i sensi cosmici e consegnatevi o viceversa .

14 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Il campo elettromagnetico che si muove intorno a voi è plasmato da voi stessi seppur sorretto dal cosmo , un po come il cagnolino al guinzaglio che è libero di muoversi relativamente. Siete liberi ? Quanti guinzagli avete ?
Ogni forma di dovere è di per sé un guinzaglio che limita i vostri movimenti , sul vostro piano il guinzaglio lo mettete voi stessi e ne mettete così tanti da ingarbugliarvi e come si districa qualcosa che si ingarbuglia ? Forse tirando ?
Certo che no, siate morbidi e tutto si districherà , anche i nodi più stretti con la morbidezza di sciolgono , il guinzaglio cosmico ha una portata che per il vostro piano vi permette ogni libertà e allo stesso tempo nutre in voi un senso di sicurezza ed è per quel senso di sicurezza che da soli ve ne mettete un infinità , ad un certo livello nessuno è libero su un altro livello lo siete tutti e poi la domanda diventa volete essere liberi x cosa ?
Qualsiasi sia la risposta è un altro guinzaglio . Dunque volete continuare a inguinzagliarvi ? e perché mai ?

La vibrazione cosmica pervade, compenetra ogni cosa e la vastità del percepibile è talmente inesplorata dall'organismo umano ... ma c'è ed è intorno a voi , intorno a voi per migliaia di anni luce e voi vi sentite a casa quando rientrate nelle vostre case siete sempre a casa , ovunque voi siate siete a casa .
Non è certo possedere una casa che ti fa sentire a casa bensì essere parte della visione più grande ti permette di vedere che tutto è la vostra casa .
Come ogni animale che crea il nido, la cuccia così voi avete le vostre case , punti di ristoro e riparo per la notte , punti per il risveglio dalla notte tutto qui.
Sentitevi a casa ovunque siate e godrete della libertà . e quando l'ovunque sarà la vostra casa niente e nessuno potrà portarvela via .
Esplorate il mondo, guardate il cielo e respirate l'aria di casa .
Sorridendo osservate la vostra cuccia e poi iniziate a riconoscete quando vi mettete al guinzaglio , morbidezza, galleggiamento, un sorriso e un altro passo nel procedere viene compiuto .

15 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Mettete in pratica ciò che vi anima e non ciò che vi piace poiché spesso ciò che definite che vi piace non vi anima affatto, restate in ascolto , ponetevi domande , su ogni cosa che vi piace chiedetevi "mi anima ?" , "mi da vita ?" , "mi nutre ?"

Vi piace sentirvi liberi di scegliere per non scegliervi ?

Utilizzate parole come rispetto senza rispettarvi , amore senza amarvi, gioia senza gioire, coraggio senza voglia, volontà senza anima ... e si potrebbe continuare , fermatevi dunque a siate curiosi come un bimbo di scoprire cos'è il rispetto e non aspettatevi che altri vi rispettino se voi per primi non vi rispettate, e così per tutte le parole che osate pronunciare .

La disciplina non è prigionia , non è un insieme di regole è intelligenza applicata , se volete far funzionare un orologio mettete tutti pezzi al loro posto e non lo chiamate disciplina e non vi viene di dire " ma non mi piace" , se comprendete come funzionate sarà naturale applicare la disciplina , siete ancora fermi alla parola che non vi piace perché attiva dei ricordi ?
Tutto sottostà a regole voi vorreste non averne ?
Tutto il cosmo è disciplinato da regole , voi vorreste non averne ?
Ciò che vi piace è solo un illusione ..., quanto più comprenderete più entrerete nel regolarvi senza sforzo , la fatica è percepita tale poiché c'è lotta in ciò che si fa se c'è fatica è perché c'è lotta tutto qui.

Non volete regole e non volete fare fatica ma vorreste le istruzioni d'uso per poi non seguirle ...
Vi sentite sciocchi e a volte siete solo bambini capricciosi ma anche questo è parte del processo di evoluzione .
Non c'è rimprovero in nulla c'è l'osservare con curiosità come le specie si conformano alle leggi cosmiche .
E dunque quanto più vi ponete le domande quanto più saprete che state riconoscendo "casa" , e non ci sarà più alcuna paura di seguire regole e non ci sarà sforzo nel rispettarvi ma finché c'è sforzo nel rispettarvi l'unica cosa che potete attuare è il galleggiamento , il silenzio, e sorridere di voi e questo produrrà il fluire nelle regole dell'universo , vi state consegnando e state lasciando la lotta .

Ogni connessione è solo una trascrizione , la punteggiatura è relativa.

Beatrice