Connessioni 46 – 50

46 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Di tutte le volte che dubitate sentendovi insicuri sul da farsi, vuol semplicemente dire che state ricordando una frequenza che non rilevate .
Quanto più comprenderete che il percepito è assai reale e concreto tanto più lo seguirete senza dubbi né incertezze.
Già da subito potete amarvi, ammirarvi, ascoltarvi e dunque cosa aspettate ?
Non manca nulla al vostro poter andare oltre , al vostro essere felice ...
Parcheggiate i vostri perché e saprete .

Abbiamo già visto come tutto è parte, e finché il parametro che utilizzate, siete voi con la vostra vita, la vostra storia diventa naturale l'incertezza poiché già sapete che ciò che state considerando è solo un frammento e dunque amate le vostre incertezze poiché vi indicano il grado di visione che state applicando.
Voler essere sicuri è un indice di ricordo , quando siete in ascolto siete certi .
Quando siete certi di voler una tal cosa è il ricordo di cosa comporta l'ottenerla che vi muove, non è la cosa di per sé. Nell'ascolto di voi non c'è cosa terrestre che vi possa nutrire ma il vostro sistema codifica la fame da nutrimento di connessione con oggetti/persone/situazioni ...
Non avete bisogno di nulla, non vi manca nulla, e i vostri pensieri sono anch'essi indici della frequenza in cui vibrate, non sono vostri arrivano in voi per frequenza vibrazionale, come effetto di risonanza.
Ogni gamma di frequenza corrisponde ad una gamma di pensieri e ogni gamma di pensieri influisce e corrisponde ad una gamma vibrazionale e torniamo al viceversa che presente in tutto.

Respirate molto lentamente, provate a muovervi al rallentatore per qualche minuto nella giornata, rallentate i pensieri, e scoprite cosa produce in voi. Respirate lentamente e sempre più lentamente e sempre più lentamente, parlate molto lentamente e pensate molto ma molto lentamente, vi sembrerà sciocco da fare eppure scoprirete zone da voi inesplorate. Quanto più rallentate tanto più accelerate la vostra presenza. Il silenzio vibra della massima velocità.

47 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Nel silenzio risiede la massima velocità.
La percezione di lentezza è solo una percezione temporale il silenzio non è per nulla lento e non è fermo. Il silenzio è nutrimento organico ed energetico ai massimi livelli e dunque iniziate ad inserirlo nella vostre giornate come un amico , accoglietelo ed ascoltatelo , mettetevi in ordine per riceverlo è un ospite d'onore che vi porterà dosi di ricchezza che attualmente non riuscite neanche ad immaginare. Iniziate con minuti sparsi e senza sforzo , osservate anche quanto ve lo dimenticate e come nei momenti più significativi sia lui che arriva in voi ...

Silenzio non è chiusura, anzi il contrario poiché produce un apertura di connessione elevatissima . Ospitatelo con presenza e riguardo, con discrezione e pace, è il vostro amico più importante e dunque abbracciatelo più spesso.
Lasciatevi cullare e percepirete i sensi cosmici in azione in voi. Nel silenzio troverete ristoro , pace e il galleggiamento di connessione , e dunque iniziate ad osservare quanto è già presente i voi , quando naturalmente lo richiamate , e quanto più lo onorerete tanto più ciò che definite velocità rallenterà in una accelerazione di allineamento cosmico.

Entrare nel silenzio è entrare in un intimità di voi con voi , di voi con il cosmo intero, di voi con il sentirvi parte, ed è un passaggio unico e naturale che avverrà a prescindere da voi , è parte del movimento impulsico evolutivo.
I vostri istanti di silenzio formano puntini di collegamento che generano un disegno così come ogni parola o pensiero o emozione generano punti di collegamento che vano a creare disegni su bande diverse di frequenza. Sappiate che il disegno generato dai puntini di silenzi di ognuno di voi danno il ritmo ed il movimento impulsico a tutto ed è per questo che siete circondati da cose silenziose .
Ecco perché la specie più rumorosa è l'umano . Portate pace in voi e il silenzio vi abiterà, vi nutrirà e vi guiderà al disegno più complesso e meraviglioso che possiate immaginare.
Cercare soluzioni per una qualsiasi tematica terrestre è rinnegare la vostra appartenenza al far parte. Quando galleggerete nel silenzio saprete che ciò che ora definite "da risolvere" è anch'esso parte . Quanto più il silenzio risiederà in voi, tanto più vibrerete in una frequenza che non genera il "da risolvere".

48 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Naturale non vuol dire necessariamente allineato alla vostra funzione.
È nella vostra natura il voler di più poiché è nella natura di tutto, il principio di evoluzione. Il movimento impulsico permea ogni cosa nutrendola dei ricordi di altri piani , è l'odore dei ricordi che vi conduce e guida nel procedere evolutivamente.
Tutto ne è avvolto , parliamo di un odore non percepibile organicamente , siamo nell'olfatto cosmico . Se sentiste gli odori che producete con i vostri pensieri ne rimarreste sopraffatti, evolutivamente questo non è possibile ed è per questo che i sensi organici hanno bande di ricezione limitate , se poteste vedere i vostri pensieri cosa producono ..... se poteste toccare le vostre emozioni ...

La perfezionane che vi circonda ha una portata inimmaginabile coi sensi organici ed proprio per questo che allenare i sensi cosmici vi farà inizialmente "sballare" percependo dei movimenti a voi sconosciuti, degli odori "immaginari" che sono tutt'altro che immaginari, potreste percepire il movimento organico del vostro corpo in mutamento, suoni interiori di allineamento e dunque non spaventatevi poiché tutto il genere umano e non solo, è in fase di evoluzione e questo è naturale.

Respirate ed iniziate ad immaginare che odori producete e quanto i vostri odori si diffondono nel tutto. Il vostro percepito è così parziale che non può essere un parametro su cui contare ..., ma il vostro percepito è anch'esso in evoluzione e la prima cosa da tenere in considerazione è proprio questa.
Ricordate l'esempio del bambino che ha un'altezza per cui il tavolo è un pericolo e che poi una volta cresciuto in modo naturale quel pericolo scompare ...
Più amplierete il vostro percepito, più una serie di "pericoli" scompariranno , ogni altezza ha i suoi "pericoli" niente di più e come il bambino non dipendono da voi anche se "se fate i bravi" non vi farete del male esattamente come il bambino che se ascolta i genitori non picchia la testa ...
Ascoltate il vostro nord interno e saprete quando siete in zona "pericoli" e saprete anche come evitarli o come fare per utilizzarli al meglio. Per ognuno di voi c'è stato un tempo in cui potevate camminare sotto un tavolo ma ora vi dovete abbassare e nello stesso tempo diventa inutile farlo .
Gioite di quanta perfezione vi sostiene in ogni istante, gioite di farne parte .

49 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

La coesistenza è ciò che pervade ogni cosa ed è ovvio che lo sapete seppur sembra che non ne teniate conto nella vostra quotidianità e sapete il perché ? Il vostro sistema,come il salvavita del contattore , automaticamente (e non per ragionamento o scelta) ciò che lo sovraccarica non è consentito , tutto il sistema apparentemente si ferma e dal quel punto qualcosa dovrà necessariamente cambiare o arriverà il rinunciare che è comunque anch'esso un cambiamento e assai sottovalutata il suo significato .
Quand'è che rinunciate ?
Cosa accade in voi quando rinunciate a qualcosa ?
Molto spesso il rinunciare è amico del fallire e se usaste i sensi cosmici nell'osservare questi aspetti ... ricordereste quanto sia gioioso rinunciare .

Entrate nel senso di liberazione che accompagna la fine di una lotta , ebbene ogni volta che rinunciate state affermando che quella cosa non vi serve più e dunque questo vi porta nell'essere più in "libertà" o più in "prigionia" ?
Siete proprio certi che il rinunciare, il fallire sia "dannoso" ?

Ricordando la coesistenza dei più piani di esistenza non potreste più "giocare a non mi ricordo" ebbene i sensi organici sono la perfezione assoluta per il piano organico terrestre e quando inizierete a immettere di tanto in tanto e sempre più spesso, la vostra attenzione al ricordo più grande ... percepirete il movimento impulsico, il galleggiamento, la pace, e quel desiderio di tornare a casa scomparirà lasciando la gioia di sapersi a casa sempre e comunque.

Immaginatevi di svegliarvi in una stanza per voi sconosciuta ora in quella stanza ci potete creare il vostro mondo ci sono finestre ? scale?, botole?, si c'è tutto !
Potete collegarla a ponti , a sottomarini, alle stelle , al vicino di casa , al passato, al futuro e al presente qualsiasi cosa pensiate di pensare si materializzerà nella stanza e continuando ad aggiungere particolari, collegamenti, persone, cose ... la stanza non avrà più la forma di una stanza e a un certo punto, come accade ad ogni bambino "perso" nei suoi giochi/sogni ad occhi aperti ... vi ricordate che di là in cucina c'è la torta e .... non trovate più la cucina ... il ricordo del sapore della torta , e dunque il sapersi a casa ...

50 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

La materia e la non materia sono la stessa cosa anche se apparentemente sembrano diverse e torniamo ai sensi cosmici .
Frequenza e risonanza di frequenza si attivano a prescindere, il campo evolutivo comprende una vastità di elementi tra cui voi ed è per questo che non dipende da voi.
Allenatevi ogni giorno alla visione che comprende, lo tsunami evolutivo sta per impattarsi sul sistema conosciuto e disgregando per lo più ciò che non vibra di pari frequenza.

Oggi avete semi che non si riproducono perché in questo momento storico terrestre diventa simbolico il fatto che ogni raccolto nasca da semi nuovi.
Ognuno di voi è un seme e non è più in grado di tramandare ciò che ha ereditato e questo è un principio evolutivo.
Non può esistere nulla che non vibri nell'evoluzione e dunque saperlo scorgere vi permette di aprire nuove possibilità di comprensione e di visione.

Siete un seme che si sta modificando geneticamente portando nuovi raccolti .
La modificazione genetica tornerà a poter essere tramandata quando arriverà ad un livello evolutivo che è consono all'evoluzione stessa.
Non arrabbiatevi su ciò che non capite , non capite perché ne vedete solo una piccolissima parte , il vostro percepito è un minuscolo frammento di esperienza in una vastità , è una goccia del mare che lo forma e al tempo stesso non lo è.
La goccia di per se non è il mare anche se il mare è formato da una moltitudine di gocce e al tempo stesso la natura della goccia è il mare ...
Così risulta il vostro percepito , siete un seme della vita cosmica che attraverso il movimento impulsico manda e riceve segnali di frequenza e questi segnali si propagano con onde vibrazionali in frequenze velocissime tanto da sembrare ferme. Quanto più sarete nella vibrazione che si sente parte più l'onda vibrazionale che parte da voi impatterà il sistema che vi circonda.

Tutto questo non dipende da voi ma vibra con voi e più ne siete presenti più tutto si allineerà per farvi fluire fluidamente nella materia del vostro piano.
Che seme sei ? Come ti stai modificando ?
Volgete lo sguardo alle nove generazioni e percepirete come ci sia poco in loro dei vecchi raccolti , sono semi nuovi che produrranno ciò che non potete immaginare.

Ogni connessione è solo una trascrizione , la punteggiatura è relativa.

Beatrice