Connessione 112
luglio 25, 2017
Connessione 114
settembre 7, 2017

Connessione 113

 

113 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Quando riconoscerete l’evoluzione compiersi in ogni situazione nulla più vi farà paura o vi metterà in una situazione di sconforto o ancora di rabbia.
Infatti tutte queste gamme emozionali risiedono nel non riconoscersi parte di un insieme governato da una perfezione cosmica che in base al grado di visione si apre in voi permutando le percezioni, la gamma emozionale e la gamma dei vostri pensieri .

E’ il grado di visione che influenza a cascata i pensieri, le parole, le emozioni e le vostre reazioni ed ecco per quale motivo cambiare i pensieri risulta vano se non si amplia la visione.
Osservare la vita dal punto di vista evolutivo che comprende gli insiemi e non i singoli apre gamme di informazioni che non sono percepibili guardando un piccolo insieme.
Un pò come alla guida di un automobile non serve vedere tutto il percorso così come non serve vedere solo il metro dinnanzi a voi.
Più vi spingete a vedere di più e più in là e più scoprirete scenari che sembravano celati ma che di fatto erano già lì.

Così ogni situazione intersecando molteplici vite non può essere vista solo da un frammento che riguarda un singolo ma bensì comprendere l’impatto che determinerà per più persone e nei tempi a seguire …

Finché non sarete allenati a vedere oltre a ciò che vedete non potrete pensare di scegliere ne tanto meno di sapere.

Ciò che desiderate riguarda voi e quindi non comprende l’impatto che genera in voi e nelle generazioni a venire vi mantiene necessariamente nel vivere senza scegliere ovvero vivere in reazione al vostro percepito.
Allenatevi nel scorgere l’evoluzione che agisce a prescindere che voi lo vediate, capiate, riconosciate o meno.

Tutto è governato da leggi cosmiche che rispondono a ritmi e gamme di frequenza ed ogni gamma apre mondi di possibilità e di realtà percepita .

Cosa vedi ?
Quanto vedi ?
In ciò che non comprendi vedi l’evoluzione all’opera ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *