Connessione 130
Mar 19, 2018
Connessione 132
Giu 8, 2018

Connessione 131

131 Richiedo informazioni utili per il mio proseguire in questo piano.

Ciò che pensi NON E’ ciò che sei. 

La coesistenza determina di per se l’anatomia dei pensieri che sono forme energetiche che fluttuano nelle correnti cosmiche sotto forma di vibrazioni … non c’è il pensiero casa o lavoro ma c’è la vibrazione corrispondente che è molto più ampia della parola stessa .
Nella crescita inesorabile c’è già di per se un ampliare la visione che determina una variazione di pensiero i pensieri dunque seguono la frequenza di crescita e si sostituiscono poiché non sono vostri pensieri ma vibrazioni cosmiche.

Iniziando a vivere nel sentirsi essere cosmico si comprende come nulla è di qualcuno e tutto è di ognuno.

Espandi il “nuovo” e il “vecchio” si dileguerà tenendo conto che non esiste sul piano cosmico il vecchio ed il nuovo .
Così come certi pensieri che nell’adolescenza hanno pervaso giornate intere oggi sono vaghe reminiscenze .

La crescita è del corpo che si allinea al movimento impulsico di vita ed è relazionata al piano in cui risiede la vostra presenza ma nel momento in cui ci si apre a vivere da essere cosmico anziché da essere umano ecco che uno scenario “nuovo” si affaccia generando il “cambio” di pensieri …

Cos’è dunque un pensiero ?
Di chi è un pensiero ?

I pensieri sono il parametro di misura che potete osservare per compiere quei raddrizzamenti di rotta che si possono fare solo quando si è in volo .
Osservare i pensieri che transitano in voi (giacché non sono vostri) dunque diventa un sistema accurato di misurazione e calibrazione della rotta stessa.
Prosegui il volo , sii nel momento cosmico e lasciandosi fluire nel movimento impulsico vivendo l’essere un essere cosmico di per sè annulla ogni domanda poiché chi fa domande è l’essere umano.

I pensieri NON creano, ciò che crea sul piano terrestre è la frequenza quando si manifesta qualcosa dite che prima è stata pensata …. NON è così prima c’è stato un allineamento ad una data frequenza che vi ha aperto il transito ad una gamma di pensieri …. prima c’è il sentire interno molecolare poi arriva il transito di pensieri e da lì il concretizzarsi su piano fisico .

Ciò che pensi NON E’ ciò che sei.

 

1 Comment

  1. Paolo Gregoriadis ha detto:

    Bellissima:

    I pensieri sono il parametro di misura che potete osservare per compiere quei raddrizzamenti di rotta che si possono fare solo quando si è in volo .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *